Pizza, pane e co.

La fougasse e un salto nella romantica Parigi

Chi non ama Parigi e l’atmosfera magica che la pervade… Io non ci sono mai stata, ma per me è unica comunque.

La ricetta che sto per proporvi ricorda le profumate e golose boulangerie   parigine e l’ho vista preparare per la prima volta da Lorraine Pascal; purtroppo non avevo fatto in tempo a scrivere la ricetta, ma mi era rimasta impressa. A dire il vero tutto ciò che tocca e descrive Lorraine diventa incredibilmente favoloso. E’ un’altra Nigella, un’altra Signora del cibo.

Ho ritrovato la ricetta in una rivista di cucina e mi si sono illuminati gli occhi; l’ho provata subito e ho apportato alcune modifiche sulla lievitazione: a mio parere i tempi che suggeriscono sono sempre troppo brevi. Riprovandola più volte ho anche modificato il ripieno e ho capito che si può farcire come si vuole; ha un solo difetto: diventa sempre più buona!!!!!

La fougasse è perfetta da tagliare a fette e mangiare davanti alla Tv, con gli amici in una serata d’inverno, ma è anche uno spuntino ricco e soddisfacente. Provatela, non ve ne pentirete!!!! Ha il sapore di rustico, di comfort food, di casalingo…

fougasse

 

Con questa ricetta partecipo al contest di La cucina delle streghe: “Comfort food- I cibi che ti coccolano”

 

contestLacucinadellestreghe

INGREDIENTI (6 PERSONE)

350 gr di farina manitoba

150 gr di farina 0

7 gr di lievito di birra secco biologico

un cucchiaino da caffè di zucchero

280 ml di acqua

1 cucchiaio di olio extra vergine d’oliva

1 cucchiaino di sale

Per il ripieno:

4 fette di speck spesse 1 cm

200 gr di asiago o comunque formaggio pasta molle

ingredienti a piacere: largo alla fantasia!!!

PROCEDIMENTO

– Mescolate le due farine nella planetaria. Utilizzate il gancio per impastare.

– Stemperate il lievito in 140 ml di acqua tiepida con un cucchiaino di zucchero (indispensabile!!!!! Il lievito può nutrirsi e attivarsi); mescolate delicatamente fino a che si sarà sciolto bene e lasciate riposare per 10 minuti (la lievitazione ne guadagnerà moltissimo).

– Fatto questo passaggio, unite il lievito alle farine, l’olio, il sale e altri 140 ml di acqua tiepida; azionate a bassa velocità la planetaria e aumentate man mano che si amalgamano gli ingredienti; dovrete ottenere un composto liscio e omogeneo. Se c’è bisogno ancora di acqua aggiungetela molto lentamente e a filo senza spegnere la planetaria. Mettete l’impasto sul piano di lavoro e impastate a mano per 5-7 minuti (anche in questo caso la lievitazione ne guadagnerà tantissimo).

-Riponete l’impasto in una terrina, coprite con pellicola trasparente e fate lievitare per 5-6 ore.

– Passato il tempo di lievitazione, riprendete l’impasto e suddividetelo in due panetti; stendete i panetti uno alla volta e farcite ognuno con il ripieno scelto; farcitene solo una metà  perchè con l’altra dovrete richiudere formando una sorta di grande panzerotto; praticate con una forbice o un coltello dei fori e allargateli con le mani.

-Mettete a cuocere in forno già caldo a 180° per 35-40 minuti.

Per il ripieno:

– tagliate a dadini sia lo speck che il formaggio e farcite la fougasse; finite con un filo d’olio.

Gustatevi la fougasse tipeida. Non potrete più farne a meno!

Buona cucina a tutti!

Julia C.

Annunci

2 thoughts on “La fougasse e un salto nella romantica Parigi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...