Pasticceria

Frittelle di ricotta

Ieri era giovedì grasso e dopo varie ricerche on line, varie prove fallite e una quasi rassegnazione…ho fatto delle frittelle davvero buone, tanto da volerle condividere con voi!

Come in tutte le cose che in cucina non mi riescono, mi sono impuntata e ce l’ho fatta! Se si persevera con impegno i risultati arrivano.  Perchè ammettiamolo…friggere non è per niente facile e si corre il rischio di avere una frittella di olio invece che una frittella dolce, morbida e che non si può smettere di mangiare.

Alcuni consigli che ho imparato sia a mie spese 😀 sia mettendo in pratica i consigli di rinomati pasticceri:

-friggere in olio di arachidi perchè possiede un elevato punto di fumo;

-friggere a 160-170 gradi; a temperatura più bassa vi troverete a mangiare olio e la frittura sarà molto pesante…tipo cinghiale sullo stomaco 😀

-per controllare se l’olio è caldo inserite un pò di impasto e se tutto attorno si formeranno delle belle bollicine e verrà a galla in breve tempo, l’olio è pronto per essere utilizzato; oppure se avete un termometro da cucina usatelo;

-mescolate spesso con una spumarola il vostro fritto mentre cuoce, in modo da avere una cottura omogenea;

-non superate il punto di fumo dell’olio. Ve ne accorgete se improvvisamente si forma un fumetto sopra la pentola.,

img_20170223_201419_812

INGREDIENTI

250 gr di farina

80 gr di zucchero

mezza bustina di lievito per dolci

un pizzico di sale

150mL di latte

2 uova intere

scorza grattugiata di un limone e di una arancia

50 gr di ricotta

30gr di burro

PROCEDIMENTO

-Mescolate la farina, lo zucchero, il lievito e la scorza dei due agrumi in una ciotola.

-In un’altra ciotola rompete le uova, mescolate un pò aggiungete il latte e amalgamate bene.

-Fate fondere il burro e mescolatelo bene con una frusta alla ricotta; aggiungete questo composto alle uova con  il latte; amalgamate il compostpo. Probabilmente si formeranno dei grumi ma niente paura…

-Fate un buco al centro degli ingredienti secchi e aggiungete, passando al setaccio (ecco qui andranno via gli eventuali grumi), gli ingredienti liquidi; amalgamente bene con una frusta e lasciate riposare una mezz’ora.

-nel frattempo scaldate l’olio e appena sarà caldo mettete un cucchiaino da thè di impasto: si gonfierà come un palloncino e diventerà bello dorato. Non mettete una quantità maggiore di impasto, altrimenti rimarranno crude al centro.

-Spolverate le frittelle con lo zucchero semolato o con zucchero a velo.

-Mangiate le frittelle calde: si mantengono anche il giorno dopo, ma appena fatte sono super!

Buona cucina a tutti!

Julia C.

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...