Colazione/Merenda · Dessert semplici · Pasticceria

Sponge cake al cacao amaro e latte di mandorla

Questa torta è una torta “antica”, famosa e davvero soffice. E’ una base per dolci farciti, ma si presta bene anche per dolci da credenza ossia per la colazione o per un buon thè pomeridiano.

Si racconta che questa torta sia in onore della Regina Vittoria d’Inghilterra perchè quando era una bambina la sua istitutrice le proibiva quasi sempre di bere il thè ,considerato troppo prezioso allora per essere sprecato. Quando la Regina Vittoria salì sul trono, durante il suo “afternoon tea” , amava mangiare una torta molto simile al pan di spagna, ma arricchito con burro nell’impasto e farcito di crema al burro e marmellata di fragole o lamponi che è l’attuale Victori a sponge,  così chiamata in suo onore.  Insomma.. è una vera e propria torta “Reale”.

Il segreto per far venire soffice soffice questa torta è montare molto bene il burro con lo zucchero e successivamente con le uova. La potete arricchire come più vi piace ed ogni volta sembrerà una torta nuova, diversa.

20161026_113346

INGREDIENTI (8 fette)

150 gr di burro

120 gr di zucchero

un bicchierino (di quelli da grappa) di latte di mandorla

150 gr di burro morbido

120 gr di farina

30 gr di cacao amaro

10 gr di lievito per dolci

zucchero a velo

un pizzico di sale

20161026_113158

PROCEDIMENTO

-Lavorate a crema il burro con lo zucchero; utilizzate il gancio a foglia se usate la planetaria, altrimenti un comune frullino oppure tanto olio di gomito e un mestolo di legno se montate a mano.

-Aggiungete uno ad uno le uova e aspettate che ogni uovo sia ben amalgamato. Montate il tutto molto bene fino a che sarà giallo chiaro e ben spumoso.

-Mescolate insieme farina, lievito, cacao e il pizzico di sale e setacciate bene; aggiungete in tre volte facendo amalgamare bene.

-Aggiungete il latte di mandorla e mescolate bene.

-Mettete il composto in uno stampo a cerniera di 22 cm ricoperto con carta forno. Cuocete in forno già caldo ventilato a 180°C per 25-30 minuti. Fate la prova dello stecchino.

-Lasciate intiepidire nello stampo e poi posizionate il dolce in una tortiera, in un piatto, in una alzata ecc. Spolverizzate di zucchero a velo quando sarà completamente freddo.

Buona cucina a tutti!

Julia C.

 

Annunci
Dessert semplici · Dolci al cucchiaio · Pasticceria

Crema pasticciera con fragole, pistacchi e cioccolato fondente: un dessert estivo squisito

Un dessert nato per caso perché non volevo lasciare una cena senza un dolce, senza il giusto completamento…

La ricetta é semplicissima, veloce e di sicuro effetto scenico oltre che squisita! Io l’ho inventata così come ve la propongo, ma volendo rendere questo dessert ancora più originale, potete mettere sotto la crema dei savoiardi bagnati con una bagna alla fragola.

Festeggio con questo dolce le 8012  visite di giugno! Un record da quando ho il blog e vi ringrazio tutti. Spero che le mie ricette siano chiare, di facile realizzazione e soprattutto che siano riuscite! Non vorrei mai “avvelenare”  i vostri ospiti o voi! 😛

20160707_213211

INGREDIENTI (PER 4 PORZIONI)

200 gr di fragole lavate e tagliate a dadini

Un cucchiaio di pistacchi al naturale

50 gr di cioccolato fondente

Zucchero a velo

Crema pasticciera preparata con 300ml di latte, 1 cucchiaio e mezzo di farina/amido di mais, 3 tuorli, 3 cucchiai di zucchero e una bacca di vaniglia

PROCEDIMENTO

-Prendete dei piatti fondi o anche dei bicchierini bassi di vetro e Componete il dolce come segue:

crema pasticciera  (vi ho già dato la ricetta), fragole, pistacchi e cioccolato fondente tritati grossolanamente e una spolverata di zucchero a velo. Servite a temperatura ambiente.

20160707_213014

Buona cucina a tutti!

Julia C.

Colazione/Merenda · Dessert semplici · Pasticceria

I cupcake travestiti da muffin: puntata 3

Questa volta  vi propongo muffin con lime, cioccolato bianco e vaniglia: un piacere per il palato, la mente e il corpo!! Da quanto son morbidi assomigliano ad un soffice batuffolo di cotone dove ci si tufferebbe senza pensarci un secondo! Perfetti anche quando decongelati (anzi..tiepidi sono ancora più buoni perchè si sprigiona ancora di più il pungente aroma del lime).

muffinlime3

INGREDIENTI (16 MUFFIN)

150 gr di burro

150 gr di zucchero

la scorza di un lime e il succo di mezzo lime

2 uova

220 gr di farina

220 ml di latte

12 gr di lievito

un cucchiano da caffè di vaniglia

100 gr di cioccolato bianco tritato grossolanamente

muffinlime2

PROCEDIMENTO

-Sbattete il burro con lo zucchero, la scorza di lime e la vaniglia; dovete ottenere un composto soffice e cremoso.

-Aggiungete una alla volta le uova; fate amalgamare bene ogni uovo prima di aggiungere il successivo (utilizzate una planetaria o un semplice frullino da cucina). Aggiungete la vaniglia e il succo di mezzo lime.

-Setacciate la farina con il lievito e aggungetela un pò alla volta alternando con il latte.

-Infine aggiungete il cioccolato bianco tritato grossolanamente.

-Suddividete l’impasto nei pirottini comprati o homemade.

-Cuocete in forno già caldo a 180°C; fate la prova dello stecchino per capire se sono cotti.

-Fate raffreddare e congelate.

Se non resistete godetevene uno!!! 😀

Buona cucina a tutti!

Julia C.

Colazione/Merenda · Dessert semplici · Pasticceria

I cupcake travestiti da muffin: puntata 2

Puntata n° 2 della nuova serie in onda su: La mia cucina per tutti intitolata “I cupcake travestiti da muffin!!” 😀

A questi muffin potete aggiungere ciò che volete: fragole, albicocche, gocce di cioccolato, scaglie di cioccolato bianco, al latte, nocciole tritate grossolanamente ecc ecc.

Stay tuned!

INGREDIENTI (24 MUFFIN)

170 gr di farina

125 gr di burro

150 gr di zucchero

1 uovo

125 ml di latte

2 bacche di vaniglia

succo di mezzo limone

mezza bustina di lievito

muffin1

PROCEDIMENTO

-Setacciate la farina con il lievito in una ciotola.

-In un’altra ciotola sbattete con una frusta le uova, il latte, la vaniglia e il succo di mezzo limone.

-In un pentolino sciogliete il burro con lo zucchero. Lasciate intiepidire.

-Versare a filo il composto di latte e uovo sulla farina e contemporaneamente mescolate con una frusta; quando il tutto sarà ben amalgamato, aggiungete il composto di burro e zucchero e mescolate bene con una frusta.

-Distribuite l’impasto nei pirottini e infornate a 180°C.

-Per capire se sono cotti fate la prova dello stecchino.

muffin5

muffin2

 

Buona cucina a tutti!

Julia C.

Colazione/Merenda · Dessert semplici · Pasticceria

I cupcake travestiti da muffin: puntata n°1

Il motivo di questo sta nel fatto che vi propongo due diverse ricette per preparare ottimi muffin morbidi, dolci e profumati. “Cupcake travestiti da muffin” perchè le ricette che condivido con voi sono prese da un libro di cupcake, ma che  ho un pò modificato secondo il mio gusto.

In ogni caso devo svelarvi il vero motivo per cui nell’ultimo mese sto “testando” nuove ricette di muffin e cupcake: di solito compravo al supermercato biologico dei plumcake per calmare quell’attacco di fame che viene la mattina prima di pranzo; le confezioni sono da 6 quindi essendo noi in due, in tre giorni il pacco era già finito. Allora mi sono detta: perchè non fare io homemade in batteria dei muffin da congelare e poi scongelare a necessità? La resa dei muffin scongelati è eccellente perchè se scaldati danno la sensazione di essere appena fatti, ma la ricetta che utilizzate deve essere perfetta altrimenti come è successo a me la prima volta, il gusto viene una schifezza!!

Quando mi sono messa a farli ho scoperto di non avere più pirottini: ebbene panico in casa!!! Ma si sa…la cucina è bella perchè è arte, invenzione e qui ho avuto il flash dei pirottini fatti con la carta forno; ho semplicemente tagliato dei quadrati e li ho accartocciati per rendere più facile il posizionamento nella teglia da muffin. La soluzione è ottima e si tolgono anche meglio dei pirottini tradizionali dove di solito rimane attaccato molto impasto.

muffin3

INGREDIENTI (24 MUFFIN)

310 gr di farina

12 gr di lievito

2 bacche di vaniglia

2 uova

125 gr di burro buso

250 gr di yogurt bianco

80 gr di cioccolato fondente a scaglie o gocce di cioccolato

230 gr di zucchero

60-70 ml di latte

succo di mezzo limone

muffin4

PROCEDIMENTO

-Sbattete leggermente le uova e fondete il burro.

-Mescolate lo zucchero e la farina in una ciotola.

-Unite le uova, il burro, lo yogurt,la vaniglia e il succo di limone alla farina e allo zucchero. Mescolate bene con una frusta.

-Se il composto è denso aggiungete il latte a filo mescolando; prima 40 ml e poi il resto se serve; il composto dovrà risultare molto morbido, ma comunque denso,

-Distribuire l’impasto nei pirottini e cuocere in forno preriscaldato a 180°C.

-Per capire se sono cotti inserire una stecchino che dovrà uscire pulito.

Buona cucina a tutti!

Julia C.

Dessert semplici · Pasticceria

Bocconcini fondenti al cioccolato

Un tripudio di golosità è racchiuso in questi bocconcini che altro non sono che i classici tortini fondenti al cioccolato; molti pensano (anche io prima di realizzarli) che siano difficili e invece sono davvero semplici nell’esecuzione; il segreto sta tutto nella cottura!

Ho preso la ricetta da un libricino intitolato “Tutti pazzi per…i tortini dolci” che mi è stato regalato e di cui non conosco l’autore; di solito quando non conosco chi ha scritto le ricette diffido, ma stavolta ho voluto “rischiare” e ho fatto bene! Dei tortini strepitosi!!

Se li preparate in anticipo e li fate raffreddare ricordatevi di scaldarli prima di servirli perchè vanno mangiati caldi; in questo modo appena si affonda la forchetta uscirà il cuore fondente e appena lo assaggerete sarà come andare in paradiso! 😀

Io non ho fatto in tempo a fare la foto del cuore fondente ma vi assicuro che era fenomenale tanto che son finiti in due bocconi.

Se avete tempo potete preparare una crema pasticciera o una crema inglese alla vaniglia con cui accompagnare i tortini. In questo modo sono ideali come dolce di fine pasto, mentre se li presentate da soli possono essere dei golosi dolcetti da accompagnare ad un thè pomeridiano con le amiche.

tortino1

tortino2

tortino3

INGREDIENTI (PER 6 TORTINI)

100 gr di cioccolato fondente 70%

2 uova intere + 2 tuorli

50 gr di farina

100 gr di zucchero

100 gr di burro

PROCEDIMENTO

-Sciogliete a bagnomaria il cioccolato e il burro a pezzetti; tagliate in pezzi il cioccolato così si fonderà meglio; ogni tanto mescolate in modo da amalgamare il tutto; si creerà un composto cremoso e lucido.

-Sbattete le uova intere con i tuorli nella planetaria o in una terrina con lo sbattitore elettrico; aggiungete la farina setacciata e lo zucchero; mescolate molto bene.

-Sempre con la planetaria in azione versate a filo il composto di cioccolato e burro; amalgamate bene e disponete l’impasto in 6 pirottini da muffin inseriti nella teglia da muffin.

-Cuocete in forno già caldo a 210°C per 7 minuti (devono essere precisi). Questo passaggio è fondamentale per la riuscita del dolce.

-Servite caldi.

Buona cucina a tutti!

Julia C.

Colazione/Merenda · Dessert semplici · Pasticceria

Torta alle mele e nocciole del Piemonte IGP

La settimana scorsa ho voluto preparare una torta alle mele un pò più elaborata e non scontata. Ultimamente mi sono data molto al cioccolato (che goduria) ed era il momento che proponessi qualcosa di più rustico, casalingo…la classica torta da credenza come viene definita dal Grande Maestro Iginio Massari. Nonostante essa si presti maggiormente per la colazione o una merenda sostanziosa di metà pomeriggio accompagnata da un buon infuso magari profumato alla vaniglia, si può rendere questa torta adatta anche ad un dopo cena semplicemente accompagnata da panna montata servita per esempio sotto forma di graziosi piccoli ciuffi oppure come quenelle. Io l’ho proprio adattata per una serata e ho così colto l’occasione di utilizzare una tortiera in plastica regalatami da mia mamma per il compleanno (davvero comodissima per queste occasioni).

nocciole

nocciole2

INGREDIENTI (8 persone)

200gr di farina di farro

150 gr di nocciole Piemonte IGP

3 mele adatte per torta (in genere la varietà golden)

1 cucchiaio di miele al tiglio o millefiori

2 uova

mezza bustina di polvere lievitante bio

una bacca di vaniglia

100 gr di burro

100 gr di zucchero

succo di un limone

Per servire:

una confezione di panna da montare (250 mL)

PROCEDIMENTO

-Tritate le nocciole con un robot; riducetele a farina. Mettetele da parte.

-Lavate e sbucciate le mele; con l’aiuto di un robot affettatele sottilmente; trasferitele in una ciotola e irroratele con il succo di un limone; mescolatele bene in modo che siano ben intrise di limone. Questo impedirà che anneriscano.

-Lavorate, nella planetaria o con un frullatore, le uova con lo zucchero fino ad ottenere una massa chiara, spumosa e compatta. Unite il cucchiaio di miele e i semini raschiati della bacca di vaniglia. Deve risultare una crema densa, morbida e lucida.

-Unite il burro morbido e tagliato in piccoli pezzi; unitelo un pò alla volta alla volta, si amalgamerà meglio. Unite successivamente la farina di farro e il lievito setacciati, la farina di nocciole e mescolate bene con la planetaria o il frullatore.

-Foderata con la carta forno il fondo di uno stampo a cerniera e preriscaldate il forno ventilato a 180°C.

-Unite delicatamente le mele al composto e trasferite il tutto nello stampo.

-Cuocete per 40 minuti e utilizzate il trucco dello stuzzicadenti per capire se la torta è cotta.

-Prima di sformare fate raffreddare completamente.

Sarà un’esplosione di sapori, dolcezza e morbidezza.

Per accompagnare montate la panna ben ferma e mettetene un pò in ogni piatto su cui servirete la torta. A ciuffi, a quenelle…come più vi piace!

Buona cucina a tutti!

Julia c.

nocciole3

Dessert semplici · Pasticceria

Torta brownies..ricordando l’America

ATTENZIONE: questo post può creare una sfrenata voglia di partire; leggere con cautela!!!

Quanta nostalgìa…quanto voglia di tornare lì..dove ho lasciato un pezzo del mio cuore…è vero il detto : quando vai in America piangi due volte: quando arrivi e quando parti!

DSC_2525

Golden Gate – San Francisco

DSC_2623

Sequoie giganti – Yosemite National Park

DSC_2647

Tioga Pass – Sierra Nevada- Yosemite National Park

DSC_2850

Zabriskie Point – Death Valley

DSC_3081

Grand Canyon

DSC_3228

Cratere Haleakala – Hawaii – Maui

DSC_3325

Kaanapali beach – Hawaii – Maui

DSC_3443

New York City

Condivido con voi qualche foto significativa del nostro viaggio di nozze, che è stato unico, indescrivibile ed emozionante. In ogni posto c’era qualcosa di speciale, magico..sicuramente perchè ero con la persona che amo, ma l’America è pazzesca! I viaggi lasciano ricordi indelebili…

Stavolta vi propongo una ricetta che qualcosa di americano ce l’ha: ilbrownies; uno dei pochi dolcetti tipici strepitosi che si possono mangiare negli USA senza rischiare un’indigestione per troppe calorie!!!

Hanno la particolarità di essere molto morbidi e umidi; quelli classici sono preparati con cioccolato fondente e nocciole: insomma..una libidine!!!

Io li ho utilizzati come base per un dolce davvero semplice e geniale che ho trovato su un libro di ricette che mi ha regalato mia mamma quando ho festeggiato il mio compleanno.

ciocco1

ciocco3 copia

ciocco2

INGREDIENTI (10 PERSONE)

Per i brownies:

150 gr di zucchero

120 gr di cioccolato fondente

90 gr di burro

2 uova

90 gr di farina (io ultimamente uso quella di farro, ottima anche per i dolci oltre che per la pizza e il pane; ma voi usate quella che preferite)

50 gr di nocciole Piemonte IGP

Per la crema:

300 gr di cioccolato bianco

600 mL di panna

un cucchiaio di cacao amaro

PROCEDIMENTO

Per i brownies:

-Accendete il forno a 180°C e imburrate sui lati interni (non serve tutta l’altezza ma 5 cm circa perchè i brownies non crescono molto) uno stampo rotondo a cerniera di diametro di 22-24 cm. Io consiglio di mettere sul fondo della carta forno.

-Sciogliete il burro e il cioccolato fondente a bagnomaria su fuoco basso. Attenzione: la pentola o ciotola immersa nell’acqua non deve toccare il fondo della pentola che funge da contenitore. Mescolate di tanto. Quando sarà tutto ben sciolto, togliete il contenitore con il cioccolato e il burro dal fuoco e dalla pentola con all’interno l’acqua. Lasciate raffreddare.

-Nel frattempo sbattete le uova con lo zucchero; non troppo, il composto dovrà risultare solo ben amalgamato; aggiungete la farina setacciata e mescolate bene, ma con delicatezza. A questo composto aggiungete a filo, mescolando, il cioccolato e il burro sciolti.

-Tostate le nocciole in una padella antiaderente e tritatele grossolanamente. Unitele al composto di cioccolato.

-Trasferite il composto nello stampo e fate cuocere per 15 minuti.

-Il risultato finale dovrà essere un dolce morbido e umido (tipo la tenerina ferrarese, avete presente?).

-Lasciate raffreddare completamente ma non togliete dallo stampo; procedete col resto della preparazione. (Di solito si procede a tagliare a quadrotti, ma stavolta lasciamo tutto intero)

Per la crema:

-Scaldate 150 mL di panna fino a prima dell’ebollizione e fatevi sciogliere il cioccolato bianco; togliete la pentola dal fuoco quando fate questa operazione. Versate in una ciotola e fate raffreddare completamente.

-Montate la restante panna; per capire se è ben montata, rovesciate la ciotola sopra la vostra testa, se non cade e scivola nulla sarà ben montata.

-Alla panna montata, aggiungete un pò alla volta, mescolando dall’alto verso il basso, il composto al cioccolato bianco.

-Versate il composto di panna e cioccolato bianco sopra i brownies e livellate bene la superficie con una spatola; per far si che non si attacchi nulla alla spatola bagnatela sotto l’acqua.

Come conservare e servire il dolce:

-Conservate il dolce in freezer per una notte e il giorno seguente, alla mattina, mettetelo in frigo.

-Tiratelo fuori almeno 3 ore prima di servire; il dolce deve essere morbido quando lo tagliate: solo così lo gusterete al meglio.

-Prima di servire cospargete con i due cucchiai di cacao e se volete decorate con panna montata.

Buona cucina a tutti!

Julia C.

Colazione/Merenda · Dessert semplici · Pasticceria

Pumpkin sponge cake

Questa torta è stata una invenzione, un esperimento..e che esperimento!!Strepitosa!! Sapori bilanciati e una morbidezza senza pari! Provatela e poi sappiatemi dire. La base è la classica Victoria sponge che si presta molto bene a moltissimi tipi di torta: con le mele, con il cioccolato, semplicemente farcita con crema pasticciera o mangiata anche al naturale (ottima per fare colazione la mattina).

La protagonista non è però la Victoria sponge, ma la regina incontrastata dell’autunno: la zucca; dona una morbidezza e una umidità alla torta che quasi si scioglie in bocca ad ogni morso.

Ho servito questa torta ieri sera, in occasione di Halloween e ha fatto un figurone! Una fetta tira l’altra e vi svelo un segreto prima di darvi la ricetta: è semplicissima da fare e anche se non siete precisissimi nell’esecuzione, il risultato è comunque assicurato.

torta1 copia

torta2

Con questa ricetta partecipo al contest di Menta e cioccolato la magia in cucina in collaborazione con Kaiser:

contest

INGREDIENTI (6 PERSONE)

4 uova

200 gr di zucchero

225 gr di burro

125 gr di farina 00

100 gr di farina di mandorle

1 bustina di lievito

1 bacca di vaniglia

45 gr di cioccolato fondente in scaglie

200 gr di zucca cotta

PROCEDIMENTO

-Preriscaldate il forno a 200°C e mettete a cuocere mezza zucca con la buccia che avrete precedentemente lavato e svuotato dai semi.

-Per la farina di mandorle: il mio consiglio è di prendere mandorle già pelate e tritarle molto finemente con il robot.

-Montate a crema il burro (tiratelo fuori dal frigo un pò prima e tagliatelo a tocchetti al momento di lavorarlo) con lo zucchero nella planetaria, a mano o con il frullino.

-Unite un uovo (lavate e asciugate le uova prima di utilizzarle) alla volta sempre mantenendo azionata la planetaria. Aggiungete l’interno della bacca di vaniglia al composto.

-Mescolate le farine: farina 00, lievito e farina di mandorle. Aggiungete le farine un pò alla volta mantenendo sempre azionata la planetaria.

-Quando la zucca sarà cotta lasciatela intiepidire; togliete la buccia e schiacciate la zucca. Aggiungetela al composto nella planetaria e mescolate bene.

-Per le scaglie di cioccolato: il mio consiglio è di prendere un cubotto di cioccolata fondente e tagliare a scaglie con il coltello.

-Aggiungete le scaglie di cioccolato mescolando con un mestolo dall’alto verso il basso delicatamente.

-Mettete l’impasto in uno stampo di 22-24 cm di diametro e fate cuocere per 30-35 minuti in forno a 180°. Per vedere se è cotta utilizzate il metodo dello stecchino.

-Quando sarà cotta, fatela raffreddare prima nello stampo e poi trasferitela sulla griglia del forno(dovrete prima toglierla dallo stampo), mettetela su un piatto da portata o su una alzata e spolverizzate con zucchero a velo.

Buona cucina a tutti!

Julia C.

Dessert semplici · Ricette vegetariane

Ricetta vegan: Pacchetti di pere all’arancia

Non ci crederete ma ieri avevo ancora 4 pere da consumare e mi sono spremuta le meningi per inventarmi una ricetta che comprendesse anche le arance così da creare un dessert leggero e tutto sommato dietetico; qualcosa di dolce dopo la cena fa sempre piacere, ma non deve per forza essere una torta o qualcosa di simile e anche la frutta se ben valorizzata da il meglio di sè e gratifica il palato!

La ricetta è semplicissima e velocissima da preparare; può anche essere un’idea da proporre come digestivo a fine di una cena in famiglia o tra amici.

INGREDIENTI.

4 pere

8 cucchiai di zucchero mescolati con cannella e zenzero in polvere

scorzette di arancia

succo di un’arancia spremuta

PROCEDIMENTO.

-Tagliate a spicchi le pere senza sbucciarle, suddividetele su 4 fogli di carta da forno.

-Cospargete ciascuno dei cartocci con 2 cucchiai di zucchero mescolati a cannella, zenzero e scorzette di arancia.

-Bagnate ognuno dei cartocci con il succo dell’arancia spremuta.

-Accortacciate insieme i bordi della carta e mettete in forno già caldo a 180° per 20-25 minuti.

Quando i cartocci usciranno dal forno sentirete che profumo di arancia e cannella! Direi appagante.

Buona cucina a tutti!

Julia C.